Zuppa di zucca light

Ingredienti per 4 persone: 1 kg di zucca (io uso la mantovana) 2 rametti di rosmarino fresco 2 – 3 cucchiai di olio extravergine 1 spicchio d’aglio (facoltativo) sale q.b pepe (facoltativo) q.b 4 fette di pan bauletto  o pan carrè  Intanto che i vostri ospiti aspettano la vostra zuppa, proponetegli di assaggiare su unContinua a leggere “Zuppa di zucca light”

La zucca

Le proprietà della zucca sono diverse, a cominciare dalla polpa. Questa contiene diversi principi attivi in particolar modo carotenoidi ma anche mucillagini e sostanze pectiche. Anche i semi hanno la loro importanza perché freschi pestati si estrae un olio scuro mentre, tostati e salati, vengono serviti come “stuzzichini” insieme all’aperitivo. Molti non sanno che hannoContinua a leggere “La zucca”

Il finocchio

Il finocchio è una pianta ricca di acqua, con poche calorie che grazie al suo elevato contenuto in calcio, potassio, vitamina A e vitamina C, risulta particolarmente interessante a livello nutrizionale. Contiene un buon quantitativo di polifenoli e in particolare di quercitina, un potente antiossidante con riconosciute proprietà antitumorali, acido rosmarinico, in grado di stimolareContinua a leggere “Il finocchio”

Lasagna di carciofi e salsiccia

Ingredienti per 4 persone: 250 gr di lasagne fresche all’uovo o al mais 12 carciofi 100 gr di parmigiano grattugiato 4 salsicce macinate 1/2 bicchiere di vino 500 ml di besciamella con farina di riso 1 limone olio sale e pepe q.b 400 g mozzarelle fiordilatte Pulite i carciofi e tagliateli a fettine (mezzaluna) eContinua a leggere “Lasagna di carciofi e salsiccia”

Peperoni

Della famiglia delle Solanacee, comprende peperone e peperoncino. Una prima differenziazione riguarda la separazione tra frutto dolce e piccante. Quello normalmente usato in cucina è il primo di colore verde rosso e giallo. Il secondo in genere viene essiccato, a volte polverizzato, ed è usato principalmente come condimento. Ha la particolarità di contenere ancora più vitamine del suo omologo dalContinua a leggere “Peperoni”

Castraure e botoi

A San Erasmo, i carciofi raccolti per primi quando comincia aprile, sono le castraure, frutto apicale della piante e viene tagliato per primo, in modo da permettere lo sviluppo di altri 18-20 carciofi laterali che si chiamano botoli. Con questo sistema una pianta singola di carciofo, può arrivare a produrre più di cento chilogrammi diContinua a leggere “Castraure e botoi”

Melanzana

In botanica, la melanzana è “Solanum melogena” suo nome d’arte più raffinato, Violetta, calza a pennello per dare una prima descrizione, seppur generale, della melanzana un ortaggio originario dall’India certamente, ma probabilmente in uso anche in Cina, fu introdotta in territorio siculo già nel lontano Quattrocento. Una pianta a produzione annua, risulta tra le piante orticoleContinua a leggere “Melanzana”

La zucchina

  Fa parte della famiglia delle “Cucurbitacee”, che comprende altri ortaggi come cetriolo e zucca e frutti come cocomero e melone. Composta per circa il 95% d’acqua, le zucchine sono indicate sia a scopo diuretico (contrastano le infiammazioni delle vie urinarie), sia nelle diete ipocaloriche, poiché presentano pochi zuccheri (quindi basso indice glicemico), pochissimi grassi e poche calorie. L’apporto diContinua a leggere “La zucchina”

Il cavolo

Il cavolo, è uno dei vegetali con più declinazioni, nell’orto e a tavola; rappresentato da molte varietà hanno tutti ricco di fibre e minerali, rilevanti quantità di vitamine, provate proprietà antiossidanti e di capacità di prevenzione dei tumori. L’alto quantitativo di minerali però presenta anche qualche controindicazione, di cui la più nota è il tipico odore cheContinua a leggere “Il cavolo”